Musica




“Se ascolti bene dentro di te, scoprirai che tutto ha una tonalità, una melodia. […] Ogni situazione, ogni persona ha un registro, un’identità sonora, un particolare colore emotivo. […] Tutto questo, io lo chiamo “ la musica delle cose”. Ed è questo che devi trovare, se vuoi trovare un pianista vero.”
Maryse Pelletier

I corsi di musica proposti presso la nostra sede, prevedono lo studio del canto, basso, violino, pianoforte, batteria e chitarra.

IMG-20180219-WA0008


Non ci sono selezioni per accedere ai corsi, infatti, le lezioni sono aperte a tutte le persone che esprimono la loro volontà e desiderio di imparare questa nuova disciplina.
Ad ogni allievo viene data la possibilità di avere una lezione di prova gratuita in modo da conoscersi, tra insegnante e allievo, e conoscere anche lo studio della disciplina che l’allievo andrà ad intraprendere.

Le lezioni dei corsi di musica iniziano nel mese di ottobre e si concludono nel mese di giugno, hanno una cadenza settimanale della durata di 50 minuti individuale e di 1ora per le lezioni a cappia. Le lezioni sono individuali per questo vanno concordate direttamente con l'insegnante. Durante l'ultima settimana di settembre gli                                                                     insegnanti organizzano degli open day gratuti presso la scuola primaria e secondaria di Cori.                                                                                        Il primo appuntamento per gli allievi di musica è il saggio in occasione delle festività natalizie, questo è seguito da un concerto di inizio anno dove si esibiscono tutti gli insegnati del Officina dell'Arte. A chiusura dell'anno accademico c'è il saggio conclusivo nel mese di giugno.

PROGRAMMI E OBIETTIVI DEI CORSI DI MUSICA
Fanno parte del programma del corso di PIANOFORTE:
  1. Approccio allo strumento
  2. Sviluppo della corretta postura del corpo
  3. Teoria applicata allo strumento
  4. Solfeggio
  5. Repertorio
Il corso è finalizzato ad acquisire da parte dell’allievo la capacità di riconoscere le note sul pentagramma, sia in chiave di basso che in chiave di violino. Capacità di suonare semplici brani, acquisendo  il  controllo delle componenti “ tempo” e “ritmo”. Consolidare le conoscenze basilari raggiunte con il livello preparatorio, integrandole con  informazioni nuove e importanti per lo studente; affrontare brani più impegnativi che prevedono l’utilizzo di scale e strutture armoniche più elaborate. Maturare l’espressione musicale. La musica non è fatta solo di note, è fatta di sentimenti!  Quando si legge una poesia o una filastrocca, non basta pronunciare le parole, ma bisogna interpretarle per riuscire a coinvolgere l’ascoltatore. Allo stesso modo chi suona deve imparare a dare espressività alle note, in modo da generare emozioni che coinvolgano sia l’esecutore stesso che l’ascoltatore. 


Fanno parte del programma del corso di CANTO:
  1. Training di rilassamento
  2. Respirazione, uso del diaframma, emissione, articolazione
  3. Solfeggio cantato e parlato (utilizzando Pozzoli 1 corso e Vaccaj)
  4. Riscaldamento vocale ( scale e arpeggi)
  5. Presenza scenica
  6. Studio del testo
  7. Interpretazione  del brano
Il corso di canto ha il proposito di lasciare all’allievo una buona tecnica di base per cantare correttamente. L’allievo raggiungerà un livello di preparazione volto ad intraprendere le prime esperienze musicali, come cantare dal vivo e partecipare a concorsi canori. Approfondirà cosi la conoscenza di materie come la teoria musicale come il solfeggio e svilupperà la capacità critica e dell’ascolto, del controllo dell’intonazione e interpretazione fino al raggiungimento della libertà espressiva.

Fanno parte del programma del corso di CHITARRA:
  1. Accordatura strumento
  2. Impostazione tecnica e relativi esercizi
  3. Teoria applicata allo strumento
  4. Ascolto brani proposti dall’insegnante e dagli alunni
  5. Repertorio
Il docente imposta il corso con l’obiettivo di introdurre gli alunni al mondo della musica, stimolando una criticità musicale e cercando di incuriosirli allo strumento lezione dopo lezione.

Fanno parte del programma del corso di BATTERIA:
  1. Approccio allo strumento
  2. Sviluppo della corretta postura del corpo
  3. Indipendenza degli arti (coordinazione degli arti)
  4. Rudimenti
  5.  Utilizzo del metronomo in fase di studio
  6. Studio e applicazione dei fills
  7. Solfeggio ritmico e lettura dei simboli musicali applicati al set
  8. Applicazione dello strumento di un determinato genere musicale ( rock, pop, jazz,blues,latin…)
  9. Esecuzione dei brani di varia tipologia e difficoltà con e senza basi ( slow,medium,fast)
Il corso è finalizzato all’apprendimento del seguente metodo al fine di raggiungere una buona preparazione musicale.

Fanno parte del programma del corso di VIOLINO:
Impostazione del violino e dell'archetto,
  1. Esercizi per la mano destra (corde vuote e suddivisione dell’arco in due, tre o quattro parti; studio dei colpi d'arco)
  2. Impostazione del primo, secondo, terzo e quarto dito.
  3. Libro di tecnica di riferimento “tecnica fondamentale del violino – parte prima” di A. Curci; “Suona il Violino” raccolta di semplici brani che l’allievo dovrà eseguire su basi strumentali contenute nei due cd annessi al libro.
                                                                                                                                     
Il corso di violino ha come finalità la conoscenza dello strumento in primis e delle note e degli elementi fondamentali del solfeggio e di preparazione dei brani assegnati per il saggio.

Fanno parte del programma del corso di BASSO:
  1. Accordatura strumento
  2. Impostazione tecnica e relativi esercizi
  3. Teoria applicata allo strumento
  4. Ascolto brani proposti dall’insegnante e dagli alunni
  5. Repertorio
 
Il docente imposta le lezioni per introdurre gli allievi al mondo della musica, facendoli suonare insieme in gruppo ( band), la musica suonata insieme ad altre persone, applicando i concetti di interazione e condivisione.